Verità in TV

Conferenza stampa di presentazione di “Oltre il sistema”, l’associazione che fa capo a Luca Palamara

Conferenza stampa di presentazione di “Oltre il sistema”, l’associazione che fa capo a Luca Palamara


RadioRadicale.it 23 Luglio 2022

Nel corso dell’incontro Palamara annuncerà la sua candidatura alle prossime elezioni politiche del 25 settembre 2022.

Registrazione video della conferenza stampa dal titolo “Conferenza stampa di presentazione di “Oltre il sistema”, l’associazione che fa capo a Luca Palamara” che si è tenuta a Roma sabato 23 luglio 2022 alle ore 11:08.

Con Luca Palamara (magistrato, già presidente dell’Associazione Nazionale Magistrati), Ferrara Costantino (giudice tribunale Latina), Marco Montecchi (segretario nazionale del Partito Liberale Europeo), Angelo Giorgianni (già magistrato e politico italiano), Augusto Sinagra (avvocato professore ordinario di diritto delle Comunità europee), Marco Morbidelli (consigliere provinciale ad Arezzo), Anna Capponi (agente di Polizia Locale di Teramo), Gianni Barison (direttore Credito Cooperativo di Patavina), Salvatore Taverna (dottore Commercialista del distretto di Torino Pinerolo Ivrea), Paola Picozzi, Luca Stancanelli (giornalista parlamentare), Nino Ceglie (in campo con Luca Palamara).

Sono stati trattati i seguenti argomenti: Elezioni.

La registrazione video della conferenza stampa dura 1 ora e 34 minuti.

Oltre al formato video è disponibile anche la versione nel solo formato audio.

Posted by in Verità in TV, 0 comments
(Video) Quarta Repubblica, Renzi su Palamara: “È stato capro espiatorio”

(Video) Quarta Repubblica, Renzi su Palamara: “È stato capro espiatorio”

Elisabetta Valeri per RomaLife – Roma, 07 giugno 2022, Quarta Repubblica, Renzi su Palamara: “È stato capro espiatorio”. Ieri nel programma condotto da Nicola Porro su Rete 4 è avvenuto un confronto tra l’ex magistrato e l’ex premier hanno avuto un confronto sul tema dell'”eterna lotta tra politica e magistratura”.

YouTube player

Quarta Repubblica, Renzi su Palamara: “È stato capro espiatorio”

Un confronto in diretta tv che vede l’ex premier difendere l’ex magistrato sotto processo per le accuse di corruzione, per l’esercizio della funzione e in atti giudiziari. Renzi in accordo con Palamara, ritiene che “Il ‘sistema’ della magistratura corrotta è molto più ampio e molto più radicato…I giudici dovrebbero pagare se sbagliano, la giustizia va cambiata”. L’ex premier ritiene che Il Csm sia stato ipocrito nei confronti di Palamara, “Lo sanno tutti – afferma – che quello che Palamara faceva allora, lo facevano tutti. Far passare Palamara come un capro espiatorio è una barzelletta che non fa ridere…è un’ipocrisia. La mia battaglia sulla giustizia giusta è per quelli che stanno a casa perché riguarda tutti. Quelle cene con Palamara le facevano tutti”.

“La magistratura mal sopportava che un uomo al di fuori delle correnti potesse diventare un ministro della Giustizia”

Ed il conduttore parlando del libro di Renzi “Il Mostro”, ritiene che alcune vicende narrate siano anche grazie a quanto fatto venir alla luce da Luca Palamara. In merito alla nomina di Gratteri Palamara si sarebbe adoperato insieme al Presidente della Repubblica per non far nominare un ministro. L’ex magistrato spiega a Porro il ‘sistema’: “Era il 2014 quando mi stavo candidando al Csm, la magistratura mal sopportava Gratteri un uomo al di fuori delle correnti potesse diventare un ministro della Giustizia avvicinandosi al potere della politica, non poteva essere tollerato, ci furono pressioni presso il Quirinale… gli ‘umori interni’ non lo volevano come ministro” e Renzi a difesa dell’ex magistrato ha sostenuto che tutti agivano così. “Il sistema delle correnti funziona che uno lo difendo e l’altro no”.

Posted by in Verità in TV, 0 comments
Bernini a Palamara: “Cambiamo insieme la Giustizia. Chiedo che venga riaperto il processo Aemilia”

Bernini a Palamara: “Cambiamo insieme la Giustizia. Chiedo che venga riaperto il processo Aemilia”

Parmadaily.it, Roma 4 maggio – Luca Palamara è un ex magistrato italiano, ex membro del Consiglio Superiore della Magistratura. È stato il più giovane presidente dell’ANM da maggio 2008 a marzo 2012; dal 19 settembre 2020 è il primo presidente nella storia dell’ANM ad esserne stato espulso.

Ieri sera Palamara ha partecipato a un dibattito con Giovanni Paolo Bernini, esponente di Forza Italia di Parma e scrittore, sulla Riforma della Giustizia al Cubo di Parma. Ha moderato Giovanni Maria Jacobazzi.
“Il mio è un racconto ‘per’ , non ‘contro’, per squarciare il velo dell’ipocrisia delle istituzioni e della magistratura. La gestione del potere riguarda pochi magistrati in una comunità nazionale di diecimila membri. La magistratura è stata governata da un’alleanza tra la magistratura di sinistra e quella di centro. Per assumere decisioni e fare nomine occorre avere la maggioranza nel Consiglio superiore della magistratura pari a 13 voti. Per ottenerli ci si allea tra correnti, tra magistrati e membri ‘laici’ indicati dalla politica (dal centrodestra, centrosinistra e M5S). Le correnti si parlano tra loro, parlano con i membri laici o direttamente con i politici. Da questi rapporti sappiamo le degenerazioni che sono scaturite. Forse l’unica soluzione sarebbe scegliere per sorteggio i membri del Consiglio superiore della magistratura. Oggi il vero potere è nella filiera composta da un procuratore, due sostituti, la polizia giudiziaria, un giornale di riferimento. Con questa catena fanno saltare, al momento giusto, chi vogliono, con un’intercettazione, un’indagine, un articolo”. “Dobbiamo far sì che dalle ferite che abbiamo subito dalla mala giustizia possa nascere qualcosa di buono” dichiara Giovanni Paolo Bernini, processato dalla Procura di Reggio Emilia per associazione mafiosa e poi assolto. “Luca Palamara è stato un responsabile della creazione del Sistema che poi mi ha aggredito. Ma per me era inaccettabile che Luca fosse additato come l’unico responsabile. Ho capito in quel momento che Luca deve stare da questa parte per cambiare le cose. Il procuratore capo di Reggio Emilia Mescolini (allontanato poi dal ruolo perchè esercitava la sua funzione secondo convincimenti politici personali) nascondeva le intercettazioni telefoniche che riguardavano il Pd, e buttava fango sugli avversari politici. Chiedo la riapertura del processo Aemilia, visto che nessuno di centrodestra è stato ritenuto colpevole. Hanno indagato solo due politici di centrodestra, una coalizione che si non governa neppure a Reggio Emilia. Da vent’anni a questa parte certa magistratura ha drogato le storie della nostre città. Sono caduti governi nazionali e locali per indagini farlocche. Tra Parma e Reggio Emilia c’è un filo rosso. Il Sistema ha fatto entrare Palamara in un vortice, solo oggi ha la forza per ribaltarlo”.

Posted by in Verità in TV, 0 comments
(Video) Incontro a Milano tra Pellegrini, Sallusti e Palamara

(Video) Incontro a Milano tra Pellegrini, Sallusti e Palamara

Il 4 aprile è avvenuto un incontro tra Palamara, Sallusti ed il Senatore Pellegrini presso il Palazzo delle Stelline a Milano. In un post di Pellegrini su Facebook si legge: “Mai come in questo momento è venuta l’ora di fare luce sulle deviazioni di un certo tipo di correntismo, che inquinano non solo il mondo giudiziario, ma anche la politica, determinando crisi e cadute di governi. Una Commissione d’inchiesta parlamentare sarebbe necessaria per attuare con precisione una seria e necessaria riforma del Consiglio Superiore della Magistratura”.

Posted by in Verità in TV, 0 comments
(Video) Arezzoweb intervista Luca Palamara

(Video) Arezzoweb intervista Luca Palamara

Poche ma significative le domande poste a Luca Palamara riguardo la riforma del Csm. Apre così la sua intervista l’ex membro del Csm: “Ritengo di poter mettere a disposizione  un contributo e delle idee per poter migliorare il sistema laddove il sistema non ha funzionato”.

Posted by in Verità in TV, 0 comments
(Video) Arezzoweb, Palamara presenta “Lobby e Logeg”: i commenti sulla serata

(Video) Arezzoweb, Palamara presenta “Lobby e Logeg”: i commenti sulla serata

Arezzoweb.it, 2 aprile 2022

I commenti dei consiglieri comunali Roberto Bardelli, ad Arezzo con il Gruppo Misto, e Marco Morbidelli, a Castelfranco Piandiscò con una Lista Civica sull’appuntamento previsto di venerdì con Luca Palamara e Alessandro Sallusti sulla presentazione di “Lobby e Logge”, così come riprese dal sito Arezzoweb.

 

Posted by in Verità in TV, 0 comments