Palamara si candida: “La giustizia è di tutti”


Il Giornale, 23 Luglio 2022 – 13:41
Luca Palamara ha deciso di correre alle elezioni del 25 settembre con la sua nuova associazione Oltre il sistema: “Per la mia battaglia di civiltà”


Luca Palamara scende in campo ed è pronto a canidarsi alle elezioni politiche del 2023. È stato lo stesso magistrato a fare l’annuncio, con una conferenza stampa che si è tenuta all’hotel Baglioni in via Veneto a Roma. Contestualmente, Luca Palamara ha lanciato anche la sua associazione Oltre il sistema. “Mi candido alle elezioni del 25 settembre. Chi saranno i nostri interlocutori politici? Io penso che questo sia un tema che storicamente ha interessato il mondo del centrodestra. Ma non solo. Penso che il tema della giustizia abbia diviso il Paese in due tra garantisti e giustizialisti, ed è stata la vera sconfitta. Il Paese è di tutti”, ha detto l’autore del libro Il sistema.

Durante la conferenza stampa, ha poi aggiunto: “No all’uso politico della giustizia. La mia battaglia di verità continua”. Luca Palamara sembra credere molto in questo progetto e al suo tema portante: “Il senso di questa associazione è molto chiaro. C’è bisogno di uno choc: deve finire l’idea che il tema della giustizia e del processo penale possa essere utilizzato per colpire questo o quel nemico politico”.

Solito scoop mirato: nuova inchiesta su Palamara. “La Procura utilizza i giornali amici per colpirmi”
E al di là dei colori politici, ha aggiunto Palamara, “questo deve essere un tema al quale penso che chiunque debba unirsi, chiunque voglia portare avanti una battaglia di civiltà. Se il compito dello Stato in materia di giustizia è cercare chi commette i crimini fuori dallo Stato, deve esserci anche quello di trovare chi li commette dentro lo Stato”. La giustizia non sarà però l’unico tema portato avanti da Luca Palamara: “Riguarda il tema dell’ambiente e del territorio, le problematiche della sanità, il tema della tutela del territorio, penso a tutte le problematiche delle forze dell’ordine, riguarda il mondo della pubblica amministrazione”.

In merito alla crisi di governo, secondo Palamara “spesso prevalgono giochini di palazzo per calcoli elettorali su quello che è il reale interesse dei cittadini. La metà dei cittadini non vota più”. E sulla sua discesa in campo, ha precisato: “Io sto ponendo una piattaforma, ho elaborato dei punti programmatici sul versante giustizia che tenga conto delle competenze. Spesso l’incompetenza ha prevalso negli ultimi anni creando dei guasti. Questi punti programmatici, ora sono a disposizioni di tutti”.

Rispondi