Villeggendo: a Montegrotto Terme Sallusti e Palamara parlano di Logge & Lobby

da Padova Oggi, 11 luglio 2022

Venerdì 15 luglio, alle 21, a Villa Draghi a Montegrotto Terme il direttore responsabile del quotidiano Libero Alessandro Sallusti e l’ex magistrato Luca Palamara presentano il libro «Lobby e Logge

Sallusti e Palamara
Venerdì 15 luglio, alle 21, a Villa Draghi a Montegrotto Terme il direttore responsabile del quotidiano Libero Alessandro Sallusti e l’ex magistrato Luca Palamara presentano il libro «Lobby e Logge», intrecci, collegamenti, rivelazioni del potere della magistratura e dell’informazione.

Sistema
Dopo il successo de ‘Il Sistema’, caso editoriale del 2021, sempre in testa alle classifiche, arrivato a una tiratura di 270 mila copie, in «Lobby & Logge» Sallusti intervista Palamara indaga sulle cupole occulte che controllano “il Sistema” e divorano l’Italia.

Darkweb
L’ex magistrato e il giornalista affrontano i misteri del “dark web” del Sistema, la ragnatela oscura di logge e lobby che da sempre avviluppa imprenditori, faccendieri, politici, alti funzionari statali, uomini delle forze dell’ordine e dei servizi segreti, giornalisti e, naturalmente, magistrati. Logge e lobby che decidono se avviare o affossare indagini e processi e che, come scrive Sallusti, «usano la magistratura e l’informazione per regolare conti, consumare vendette, puntare su obiettivi altrimenti irraggiungibili, fare affari e stabilire nomine propedeutiche ad altre e ancora maggiori utilità. Per cambiare, di fatto, il corso naturale e democratico delle cose». Esiste davvero la ‘loggia Ungheria’, di cui farebbero o avrebbero fatto parte membri del Consiglio superiore della magistratura, imprenditori, generali della Finanza e dei Carabinieri, politici di primissimo piano?


Alessandro Sallusti, giornalista, ha lavorato per il Giornale di Indro Montanelli, poi per Il Messaggero, Avvenire e per il Corriere della Sera. Ha diretto Libero ed è stato direttore de il Giornale. Luca Palamara è stato il più giovane presidente dell’Associazione Nazionale Magistrati dal 2008 al 2012. Membro togato del CSM, radiato dall’ordine giudiziario a seguito di un’indagine sul suo ruolo di mediatore all’interno del sistema delle correnti della magistratura. Contro questa decisione ha presentato appello.

Rispondi