CSM: Le Precisazioni Di ‘Riformismo E Libertà’ Dopo L’intervista Al Corriere Di Giovanni Salvi

ecodaipa per EcodaiPalazzi.it, 30 giugno 2022 – Il presidente di Riformismo e Libertà Fabrizio Cicchitto interviene in merito all’episodio del telefonino perso da Giovanni Salvi e Francesco Greco, ma non solo..

“Nella sua paludata intervista al Corriere della Sera, il procuratore generale della Corte di Cassazione Giovanni Salvi, grazie anche all’intervistatore, sorvola su un episodio solo apparentemente banale ma, invece, abbastanza significativo. Come si ricorderà, quando lui ed il suo collega Greco sono stati interpellati dalla magistratura inquirente, di fronte alla richiesta di consegnare i loro telefonini, hanno dichiarato di averli persi. Cosa sarebbe accaduto – dice Cicchitto – se una spiegazione del genere l’avessero fornita due comuni cittadini?”.

“Salvi sostiene, inoltre, che dietro ai libri di Palamara e di Sallusti ci sia il perverso disegno di delegittimare la magistratura sostenendo che larga parte di certe decisioni derivavano da motivazioni politiche. Se questo fosse stato l’obiettivo dei libri di Palamara e Sallusti sarebbero del tutto inutili perché la valutazione sul fatto, che da molti anni a questa parte una parte della magistratura italiana si muove sulla base di ragioni politiche, costituisce communis opinio sulla base di una serie infinita di fatti”.

“Ma c’è – spiega il presidente di ReL – anche il rovescio della medaglia, ovvero: A fronte del fatto che tutti i partiti erano finanziati in modo irregolare, ma solo alcuni di essi sono stati distrutti, c’è la constatazione obiettiva che un certo numero di esponenti del pool di Mani Pulite abbiano trovato – direttamente o indirettamente – una collocazione politica nell’abito del Pd; ultimo tra tutti proprio l’ex procuratore capo di Milano Francesco Greco, chiamato dal sindaco di Roma Gualtieri come consigliere della legalità, della trasparenza, della prevenzione della corruzione del contrasto all’evasione, così da sovraintendere all’esercizio della giustizia nell’ambito di questo importante ente locale”, conclude Cicchitto.

Rispondi