Referendum, Palamara: “Riforma sulla Giustizia irrinunciabile, quesiti pungolo per il legislatore”

Adnkronos, 13 giugno 2022

“Che in Italia serva una riforma della giustizia è un dato che non si può più ignorare. Serve per ridare autorevolezza ad una magistratura ammaccata nella immagine dallo strapotere delle correnti e serve perché i cittadini, come previsto dalla nostra Costituzione, hanno diritto ad avere una giustizia giusta, rapida e imparziale, giudici non politicizzati che li giudichino e un processo rapido che non duri decenni”. Così all’Adnkronos Luca PALAMARA, ex membro del Consiglio superiore della magistratura ed ex presidente dell’Anm, commenta l’esito del voto sui referendum. “Al di là del dato numerico – conclude PALAMARA – il referendum deve essere considerato un pungolo per il legislatore per procedere verso una riforma strutturale della giustizia che non rappresenti un semplice pannicello caldo”.

Rispondi