Csm, Santalucia: “Necessaria una riforma ma non questa che guarda al passato”

9colonne, 19 aprile 2022

“Siamo consapevoli della necessità di una riforma, siamo assolutamente consapevoli del momento di crisi che il paese e l’intera Europa sta attraversando dopo la crisi pandemica, quindi degli ambiziosissimi piani di ripresa nazionale a cui la magistratura deve contribuire come ogni altro settore dello stato. Per fare questo avremmo bisogno di una riforma diversa da quella che stanno delineando in Parlamento, perché è una riforma che guarda molto al passato, che accentua una strutturazione gerarchica anche degli uffici del giudice”. Così Giuseppe Santalucia, presidente dell’Associazione Nazionale Magistrati, durante l’incontro della giunta centrale dell’ANM per spiegare le sue ragioni di “forte preoccupazione” riguardo i contenuti della riforma dell’ordinamento giudiziario e del Csm in corso di approvazione alla Camera. E aggiunge: “utilizza la leva della disciplinare per controllare i magistrati e, inevitabilmente, indurli ad avere maggior timore nel momento in cui si approcciano al loro delicatissimo mestiere”.

Rispondi