Csm, Articolo 101 a Cartabia: “La riforma e’ incostituzionale”

Ansa, Roma 07 aprile 2022

I magistrati di Articolo 101 eletti al Comitato direttivo centrale dell’Anm hanno sentito la ministra della Giustizia Marta Cartabia sulla riforma del Csm e le hanno espresso forti “perplessita’ sul contenuto delle proposte emendative del Governo”, la loro “radicale contrarieta’ ad alcuni specifici contenuti” e hanno evidenziato “i molteplici profili di incostituzionalita’” della nuova normativa “in particolare in relazione all’art. 107 della Costituzione”. “Abbiamo evidenziato – affermano in una nota Giuliano Castiglia, Stefania Di Rienzo, Ida Moretti e Andrea Reale – come, piuttosto che realizzare i dichiarati obiettivi di ostacolare il correntismo e di accrescere l’indipendenza interna dei magistrati, la riforma accentua la verticalizzazione e la burocratizzazione della magistratura ed alimenta il conformismo dei magistrati, rischiando di compromettere l’indipendente esercizio della giurisdizione. In particolare, ci siamo tra gli altri soffermati sui temi del trasferimento d’ufficio per incompatibilita’ ambientale e funzionale, dei carichi esigibili, quale delle cosiddette pagelle, della tenuta dei provvedimenti e dell’esito delle richieste, evidenziando che la linea generale nella si muove la riforma altera la natura stessa della giurisdizione.

Rispondi