Ergastolo ostativo: per Alternativa è “un errore seguire la sentenza della Consulta”

Ansa, Roma  31 Marzo

“Noi, come Alternativa, oggi non abbiamo votato a favore di questa proposta di legge, perche’ l’errore e’ stato proprio il passo iniziale. Il problema vero, piu’ che il lavoro parlamentare, e’ stata la sentenza della Corte costituzionale. Questa sentenza della Corte costituzionale e’ stato un vero e proprio favore alle organizzazioni mafiose e terroristiche e, di questo, la Corte costituzionale deve renderne conto, non solo all’Aula, ma al Paese intero”. Lo afferma Andrea Colletti, capogruppo di Alternativa a Montecitorio motivando l’astensione di Alternativa dal voto sulla pdl sull’ergastolo ostativo. “E’ facile schermarsi dietro una decisione collegiale, ma e’ difficile poi poter riuscire a motivare realmente quella decisione”, aggiunge Colletti che sottolinea: “Abbiamo deciso di astenerci su questa versione annacquata della normativa pur sapendo che il Parlamento si trovava in una condizione di scelta obbligata”. “Se questo Parlamento avesse avuto coraggio – conclude l’esponente di Alternativa -, avrebbe dovuto prendere di petto questa decisione scellerata della Corte costituzionale e riproporre tale e quale l’articolo di quella legge dichiarata incostituzionale da questa Corte. Noi avremmo optato per una normativa persino piu’ dura perche’ quando c’e’ da fare la lotta alla mafia, per noi, non conta neanche piu’ un organo oramai politicizzato come la Corte costituzionale”.

Rispondi