Giustizia, Severino: “Suggerire modifica legge politici condannati”

LaPresse – Roma 4 marzo

“Giusto che le norme siano monitorate. Il quesito approvato dalla Corte Costituzionale si riferisce appunto allo specifico della sospensione dei sindaci dopo il primo giudizio. Se l’applicazione di quella legge, specie in relazione all’abuso di ufficio, ha portato a constatare che molte di quelle inviate sono state modificate in appello, è richiesto che si suggerisca una modifica. Ma ci sono anche altri progetti in corso”. Così l’ex ministro della Giustizia Paola Severino, ora capo della Scuola nazionale dell’Amministrazione, su ‘la Repubblica’ parla del quesito referendario consultato dalla legge che porta il suo nome. Sullo stop alle ‘porte girevoli’, tra magistrati e politica: ” Parliamone in termini generali, perché la normativa è ancora fluida. A me sembra un sano principio culturale, prima che giuridico, prevede che un magistrato non possa candidarsi o assumere ruoli politici negli stessi luoghi in cui ha svolto le sue funzioni”.

Rispondi