Caos procure, Palamara “Ho parlato quando non ho più accettato l’ipocrisia”

L’Aquila, 25 febbraio – LaPresse

C’è una parte silente di questi magistrati che è contenta che io tiri fuori questo racconto “. Lo ha detto Luca Palamara, ex magistrato, che oggi ha presentato a Sulmona il libro, scritto con il giornalista Alessandro Sallusti, ‘Lobby e logge’. Palamara è stato espulso nel giugno 2020, a seguito dei procedimenti giudiziari in corso, dall’Associazione nazionale magistrati e radiato, nello stesso anno ma ad ottobre, dal Consiglio superiore della magistratura. Radiazione confermata nel 2021 dalla Corte di Cassazione. L’ex magistrato è autore con Sallusti de ‘Il sistema Palamara’ definito il caso giudiziario dello scorso anno. “Quando si gestisce il potere è vero, ci si sente intoccabile – ha aggiunto l’ex magistrato – Perché ho raccontato? Ho atteso a farlo perché c’è stato un momento di disorientamento iniziale. Ho parlato quando non ho più accettato una visione ipocrita, quando ho capito che tanti colleghi, che non appartenevano alle correnti, mi hanno cercato. Ho raccontato anche quando mi sono reso conto che, come dice il detto: ‘male non fare paura non avere’ – ha concluso – È chiaro che io non mi sottrarrò mai alle mie responsabilità.. con l’obiettivo di dare al Paese una magistratura autonoma, indipendente, non a parole ma a fatti”.

Rispondi