Caso Amara, De Magistris: “A Davigo contestati fatti gravi, giusto valutarli in tribunale”

Roma, 18 febbraio – Adnkronos

“La vicenda del rinvio a giudizio del dr. Davigo ha ad oggetto fatti gravi che è giusto che siano valutati davanti a un Tribunale, nella parità tra accusa e difesa. Indipendentemente dalla contestazione all’ex consigliere del Csm Piercamillo Davigo e della sua eventuale responsabilità, tutta da dimostrare, trovo da ex pubblico ministero davvero inaudito che verbali coperti da segreto investigativo, tra l’altro in un’indagine delicatissima come quella della cd. Loggia Ungheria, siano circolati tra persone che non avevano alcun titolo giuridico ad entrarne in possesso”. Così all’Adnkronos Luigi de Magistris. “Poi -aggiunge l’ex magistrato già sindaco di Napoli- sono anche finiti sui giornali e l’indagine, forse anche tenuta troppo tempo negli armadi, è andata completamente ‘bruciata’”

Rispondi